itzh-TWenfrdejaptrues

🚲 Tra i fiordi cileni - Alla fine del Mondo in bici

Giorno 801 in viaggio
49°57’37.97” S - 74°24’33.09” W
Fiordi della Patagonia Cilena

Il sole si fa spazio tra queste grigie nubi, il paesaggio é in stile Signore degli Anelli. L'acqua ha una temperatura così bassa da far restare intatti i pezzi di ghiaccio venuti giù dalle montagne. Però tutto è così dolce, immobile, ma capace di darti un ipotermia in meno di 10 minuti...

Mi godo queste mistiche isole dal ponte della nave mentre un leone marino nuota in questa enorme pace, i delfini si divertono a cavalcare le onde rilasciate dalla nave, che situazione surreale.
La nave fa una sosta a Puerto Eden, un villaggio di 176 persone (70 donne 106 uomini) all'interno del parco Bernardo O' Higgins. Qui 6000 anni fa abitavano i Kawesqar!

Leggi tutto

StampaEmail

🚲 Caleta Tortel - La Venezia del Cile - Alla fine del Mondo in bici

Caleta Tortel, Patagonia Cilena

Caleta Tortel, conosciuta anche come "La Venezia del Cile", è un villaggio in legno caratterizzato da un intricato sistema di passerelle costruito intorno alla baia.



Senza queste passerelle l'unico modo per comunicare e viaggiare tra le case sarebbe in barca. Il sistema in legno di cipresso è diventato parte della cultura del villaggio, oltre ad un'attrazione turistica locale.

Questo luogo caratteristico ti invita facilmente a percorrere i sette chilometri e mezzo di piattaforme, ponti e scale costruite in legno di cipresso che collegano le diverse zone di questo luogo pittoresco, dichiarato Zona Tipica per la sua architettura e stile di vita.

Leggi tutto

StampaEmail

🚲 Una nuova famiglia - Alla fine del Mondo in bici

Giorno 797 in viaggio
Cochrane, Patagonia Cilena

Cochrane è una delle cittadine più importanti di questa regione, ed è ora la mia momentanea casa.
I giorni scorrono tutti velocemente in compagnia di questa famiglia, tra cene di gruppo, e musica su di un verde prato al sole cocente.

Patrizia è una signora dolcissima, basta poco per eleggerla ufficialmente "Mamma del momento".
Le persone che sostano qui sono per la maggior parte cicloviaggiatori, eccetto due sessantenni francesi ed Alfredo, un cileno che vive e lavora qui.
È proprio con loro che instauro uno stupendo rapporto d'amicizia, a noi si aggiunge Piero, un mastro birraio che ha pedalato in lungo e in largo il continente fino a stabilirsi in questa quieta cittadina nata ai piedi dei ghiacciai.

Leggi tutto

StampaEmail

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.